Manutenzione della carta, delle macchine e dei locali

Italiano

 

Carta

 
La carta viene fornita dai clienti/editori e stoccata in magazzino secondo le disposizioni di sicurezza. Ogni giorno le bobine dei vari formati vengono prelevate dal magazzino, spogliate dell’involucro esterno ed avvicinate nei pressi dei portabobine. Lo “spoglio” delle bobine, unitamente ad una quota di copie non vendibili, viene venduto come carta da macero con annotazione sul formulario. Manutenzione e pulizia ordinaria delle linee di produzione e degli impianti. Sulle fotounità la manutenzione ordinaria consiste essenzialmente nella pulizia  delle ottiche eseguita con un panno morbido che provvede alla asportazione della polvere che si è depositata sugli specchi. 
 
Matrici
 
Il maggiore impegno è riservato alla pulizia delle sviluppatrici sia delle pellicole che delle lastre:
 
a) Sviluppatrici pellicole ( Agfa Speed 75) : ogni 10 giorni ( la frequenza dipende dal numero di mq. di pellicola sviluppati), si provvede allo svuotamento delle vaschette contenenti il liquido di sviluppo e quello  di fissaggio esausto, alla pulizia dei rulli e alla sostituzione con nuovi liquidi. I liquidi esausti vengono canalizzati in cisterne per il successivo smaltimento. 
 
b) Sviluppatrici lastre ( NAPP ): anche qui ogni 10 giorni, attraverso una doccia di acqua tiepida si provvede alla pulizia del forno incrostato dal polimero e degli ugelli spruzzatori di acqua. La soluzione di acqua e polimero viene raccolta in cisterne, sottoposta a un processo di evaporazione e successivamente smaltita come rifiuti speciali. 
 
c) Sviluppatrici lastre offset (Kodak e Agfa): queste sviluppatrici sono manutenute dopo lo sviluppo di circa 8.000 lastre o, nel caso di mancato raggiungimento del numero, ogni mese. Si provvede allo svuotamento della vaschetta contenente il liquido di sviluppo, alla pulizia dei rulli di trascinamento delle lastre e al successivo ripristino del livello dei liquidi. Lo sviluppo esausto viene raccolto in cisterne e conferito alla aziende abilitate allo smaltimento. 
 
 
Rotative e macchine di stampa
 
La manutenzione ordinaria delle apparecchiature di produzione e stampa (con ciclo continuo notturno) avviene ogni mattina a cura di addetti (in numero variabile tra le ore 5 e le ore 7) dal lunedì al venerdì. Ciascuna macchina è dotata di un foglio di registrazione delle attività di manutenzione (denominato “diario di manutenzione”) compilato quasi giornalmente a cura degli addetti.  
 
 a) Rotativa Regioman: è dotata di un sistema di lavaggio caucciù automatico a circuito chiuso che provvede attraverso un rullo rivestito di un panno speciale e inumidito con una miscela di acqua e solvente ad asportare dai caucciù i residui di inchiostro e polveri di carta; tale soluzione viene riversata in cisterne per il successivo smaltimento. Si provvede inoltre alla pulizia dei rulli di passaggio carta e della struttura della piega con stracci imbevuti di una miscela di acqua e solvente (Rotowash 60) in rapporto 1:1.
 
b) Rotativa Uniman 4/2: i caucciù vengono lavati a mano con stracci imbevuti di una miscela di acqua e solvente (Rotowash 60) in rapporto 1:1, così come i rulli di passaggio carta e la piega. Gli stracci sporchi vengono stoccati in appositi contenitori e smaltiti secondo le disposizioni di legge. 
 
c) Rotativa Cerutti S4: attraverso un dispositivo specifico che utilizza del bicarbonato di sodio vengono puliti, dai residui di inchiostro, gli anilox; i rulli passaggio carta e la piega vengono invece puliti con una miscela di acqua e solvente ( Eco Flexo Wash ) in rapporto 1:1. Sia gli stracci sporchi imbevuti che il bicarbonato vengono smaltiti come rifiuti speciali. Anche per la pulizia dei cosiddetti “calandroni” ( rulli su cui si svolge la carta ) si utilizza lo stesso solvente miscelato con acqua. Infine per le pulizie delle racle si utilizza un solvente ( Vibratek 2S New ) dentro cui si immergono, e attraverso un sistema a ultrasuoni vengono liberate dai residui di inchiostro. 
 
 
Spedizione e confezionamento
 
d) La manutenzione dei macchinari di confezionamento e spedizione viene eseguita attraverso l’aspirazione dello spolverio di carta che residua.
 
 
Locali aziendali
 
e) La pulizia dei locali è affidata ad una ditta esterna.